LICHTSTEINER NON RINNOVERÀ IL CONTRATTO, MA ARRIVERÀ DARMIAN.


Alla Juve è quasi fatta per l`acquisto dell`ex granata.
tempo: 41ms
RSS
Torino, 23/02/2018 -


Sempre sul pezzo questa Juve che non vuole farsi trovare mai impreparata e quindi costretta a dovere prendere decisioni affrettate. E’ come volere blindare quelle fasce che nell’assetto tattico di Allegri, assieme al centrocampo, rappresentano il punto nevralgico del possesso e del non possesso palla. Non c’è che dire, con l’arrivo dell’ex granata che adesso è in forza al Manchester United di Mourinho, la difesa della Juventus si sistemerà con più titolari, così com’è ormai nella politica di questa società in cui chi sta in panchina non si può ritenere una riserva. E’ la logica del calcio moderno che impone un tasso tecnico molto alto per poter fare fronte con qualità agli innumerevoli impegni di una stagione calcistica ad alti livelli. E la Juve che vuole essere sempre tra le prime società in Europa per restarci, ha da tempo individuato le strategie giuste per arrivare sempre in fondo alle competizioni cui partecipa. Con l’arrivo di Matteo Darmian si sistemerebbe una difesa composta da Chiellini, Spinazzola, De Sciglio, Barzagli, Caldara e Rugani, indipendentemente da quello che sarà il futuro prossimo legato ad Alex Sandro e Asamoah. In realtà è già da un po’ di tempo che Marotta e Paratici corteggiano il giocatore del Manchester United, il quale dopo due anni di appartenenza alla squadra di Mourinho non sembra essersi integrato come avrebbe voluto. Possono essere tante le motivazioni per questo inaspettato mini insuccesso (vedi anche Pogba), ma sulla qualità dell’ex granata e Nazionale non ci sono dubbi di sorta. Tra lui e mister Mourinho non c’è stato evidentemente quel feeling necessario per conquistare il football di Oltremanica. E così Matteo non vede l’ora di ritornare in quella città che lo ha lanciato dalla parte della sponda granata. Storie di un calcio in cui nulla è scontato e quel “mai dire mai” che spesso nasconde un ritorno dal quale si è partiti con tanto entusiasmo, non sempre deve essere interpretato come un insuccesso.

Salvino Cavallaro              

Salvino Cavallaro


    Query
    Template: /notizie/index.cfm:19
    Execution Time: 0.687 ms
    Record Count: 1
    Cached: No
    Lazy: No
    SQL:
    SELECT * FROM news
    where tipo ='news' and (data<'20211026' or (data='20211026' and ora<='232627'))
    and id_arg = 1013380
    and azienda like '%01%'
    order by data desc,ora desc,id_arg desc
    id_argtipoareaTitoloDataoraKeywordsdescrizionebreveDescrizioneufficiocittaAutoreid_inserimentoimmagineinhomeINSLIDERfonteinevidenzaidargomeidteampeopledoccorrelatiStartDateEndDateaziendaPROPRIETARIOriservatocontalettureesclusiva
    11013380NewsCalciomercatoLichtsteiner non rinnoverà il contratto, ma arriverà Darmian.20180223171912Alla Juve è quasi fatta per l`acquisto dell`ex granata.<br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin;'>Sempre sul pezzo questa Juve che non vuole farsi trovare mai impreparata e quindi costretta a dovere prendere decisioni affrettate. E’ come volere blindare quelle fasce che nell’assetto tattico di Allegri, assieme al centrocampo, rappresentano il punto nevralgico del possesso e del non possesso palla. Non c’è che dire, con l’arrivo dell’ex granata che adesso è in forza al Manchester United di Mourinho, la difesa della Juventus si sistemerà con più titolari, così com’è ormai nella politica di questa società in cui chi sta in panchina non si può ritenere una riserva. E’ la logica del calcio moderno che impone un tasso tecnico molto alto per poter fare fronte con qualità agli innumerevoli impegni di una stagione calcistica ad alti livelli. E la Juve che vuole essere sempre tra le prime società in Europa per restarci, ha da tempo individuato le strategie giuste per arrivare sempre in fondo alle competizioni cui partecipa. Con l’arrivo di <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Matteo Darmian</b> si sistemerebbe una difesa composta da <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Chiellini, Spinazzola, De Sciglio</b>, <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Barzagli, Caldara e Rugani,</b> indipendentemente da quello che sarà il futuro prossimo legato ad <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Alex Sandro</b> e <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Asamoah.</b> In realtà è già da un po’ di tempo che <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Marotta</b> e <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Paratici </b>corteggiano il giocatore del Manchester United, il quale dopo due anni di appartenenza alla squadra di Mourinho non sembra essersi integrato come avrebbe voluto. Possono essere tante le motivazioni per questo inaspettato mini insuccesso (vedi anche <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Pogba</b>), ma sulla qualità dell’ex granata e Nazionale non ci sono dubbi di sorta. Tra lui e mister Mourinho non c’è stato evidentemente quel feeling necessario per conquistare il football di Oltremanica. E così Matteo non vede l’ora di ritornare in quella città che lo ha lanciato dalla parte della sponda granata. Storie di un calcio in cui nulla è scontato e quel <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">“mai dire mai”</b> che spesso nasconde un ritorno dal quale si è partiti con tanto entusiasmo, non sempre deve essere interpretato come un insuccesso.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin;'>Salvino Cavallaro <span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span></span></b><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font>Torinofl0711fl0711foto-darmian.jpgSiNlichtsteiner-non-rinnovera-il-contratto-ma-arrivera-darmian-1013380.htmSi100451001,02,03030381

    Le nostre Esclusive

    notizie calcio
    Il Conte pensiero
    di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
    Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
    della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
    Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
    della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013