LA SINDACA APPENDINO, IN VIDEOCONFERENZA CON I RAGAZZI DEL CIT TURIN.


Il Presidente del Cit Turin Angelo Frau, promotore di una iniziativa ammirevole
tempo: 43ms
RSS
Torino, 23/04/2020 -


In questo lungo periodo di lockdown imposto dall’emergenza virus, i bambini e i ragazzi abituati ad andare a scuola e poi fare le attività sportive, sono tra coloro i quali stanno soffrendo maggiormente. Così, Angelo Frau Presidente del Cit Turin (società di calcio dilettantistica di Torino) ha pensato bene di proporre alla sindaca Chiara Appendino, di incontrarsi in videoconferenza con i ragazzi “orfani” del pallone per rispondere ad alcune domande. Tra le domande più ovvie c’è stata quella di sapere quando si potrà tornare a stare tutti insieme e giocare anche nei parchi. “Nella seconda fase, proveremo a fare piccoli passi avanti ma ci vorrà del tempo” dice la sindaca “la regola delle distanze ce la porteremo dietro per diversi mesi e la scuola non inizierà prima di settembre. Si arriverà gradualmente alla normalità, ma dovremo rispettare le regole. Penso che gli spazi verdi della nostra città potranno tornare a essere frequentati e vissuti. Stiamo già lavorando con l’idea di aprire gli spazi per giocare”. Poi la sindaca Appendino afferma il suo pensiero in tema di ripresa delle attività sportive che saranno legate all’andamento della situazione del contagio virus, con il quale dovremo convivere almeno fino al momento in cui ci sarà il vaccino. Sulla situazione mascherine, invece, la sindaca dice di avere avuto conferma dal presidente della Regione Piemonte Cirio il quale ha rassicurato che a partire dal 4 maggio le mascherine saranno distribuite. Il ritardo è dovuto al fatto (sindaca dixit) che tutti noi non eravamo preparati a gestire una simile pandemia che richiede un numero elevato di mascherine, per cui si è data priorità a coloro i quali lavorano a stretto contatto con gli ammalati. Temi interessanti che hanno dato risposte a chi, tra ragazzi e genitori, somatizza momenti di ansia esasperata per un modus vivendi difficile che sta cambiando i rapporti sociali in maniera tale da vivere distanziati e talora separati, per evitare un possibile contagio del virus. Di tutto questo diamo atto al Presidente Angelo Frau, anima insostituibile della sua creatura chiamata Cit Turin, in cui da sempre si è animata la vita sportiva e di valori ad essa collegati. “L’idea è stata abbastanza semplice” dice il Presidente Frau “abbiamo fatto delle riunioni e abbiamo capito che c’era questa esigenza, ossia quella di avvicinare i bambini, i ragazzi e le famiglie, alle persone che parlano in televisione. Tanto è vero che siamo anche in attesa di un virologo, per spiegare il virus ai bambini dal loro punto di vista e dalle loro domande”. Quella del Presidente Frau e dello staff dirigenziale del Cit Turin è una iniziativa meritevole di elogio in quanto sensibile al lato prettamente sociale del problema, visto che dal punto di vista sportivo e calcistico si prevede ancora un fermo che riteniamo ancora lungo nel medio termine. Ma il Cit Turin non sta mai ad attendere passivamente che i suoi ragazzi e le relative famiglie si abbandonino alla deriva del pessimismo. La fiducia di ricominciare c’è. L’ha detto la sindaca Appendino e lo propone empaticamente anche il presidente Frau, fautore di questa bella iniziativa organizzata per esortare gli animi a non abbattersi.

Salvino Cavallaro

Salvino Cavallaro


    Le nostre Esclusive

    notizie calcio
    Giro d`Italia: a Caltagirone la spunta il belga Wellens
    di Ivano Messineo, Mercoledì 09 Maggio 2018
    Il Conte pensiero
    di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
    Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
    della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
    Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
    della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013