tempo: 21ms
RSS
Query
Template: /notizie/index.cfm:19
Execution Time: 206 ms
Record Count: 32
Cached: No
Lazy: No
SQL:
SELECT * FROM news
where tipo ='news' and (data<'20210804' or (data='20210804' and ora<='110808'))
and( titolo like '%Giuseppe Sannino%' or keywords like '%Giuseppe Sannino%' or descrizione like '%Giuseppe Sannino%')
and azienda like '%01%'
order by data desc,ora desc,id_arg desc
id_argtipoareaTitoloDataoraKeywordsdescrizionebreveDescrizioneufficiocittaAutoreid_inserimentoimmagineinhomeINSLIDERfonteinevidenzaidargomeidteampeopledoccorrelatiStartDateEndDateaziendaPROPRIETARIOriservatocontalettureesclusiva
11012964NewsCampionatiCatania, Sannino a ILCALCIO24.COM: «Mi aspetto che i giocatori rimasti qui siano da traino per i nuovi». Cosentino: «Col Presidente abbiamo deciso di cambiare»20140916211059catania,cosentino,Catania,Giuseppe SanninoDal nostro inviato a Torre del Grifo Pascal Desiato Di seguito la conferenza stampa del nuovo tecnico del <A class=link-6 href="/squadre/catania.cfm" name=nome target="" classname="link-6">Catania</A>, <A class=link-6 href="/personaggi/giuseppe-sannino-1000362.cfm" name=nome target="" classname="link-6">Giuseppe Sannino</A>, seguita da IlCalcio24.com:<BR><BR>"Da poco sono andato via dall'Inghilterra e ve lo dico col cuore: avrei voluto che il Catania non si trovasse in questa situazione. Perché sono andato via dall'Inghilterra? Voglio fare l'allenatore! In Inghilterra ci sono tante belle realtà che non ti fanno vivere questo lavoro con passione. Adesso andiamo a lavorare e cerchiamo di far sentire questi ragazzi protagonisti: hanno in mano le sorti di questa città e di questa società e hanno una guida. Bisogna capire il momento: so che è importantissimo farli sentire parte della squadra. L'aspetto tattico? I numeri lasciano i tempi che trovano: sarebbe da stupidi snaturare il progetto del 4-3-3. Ciò che chiedo è avere tutti la stessa idea, ovvero quella di sopraffare l'avversario con la qualità e la voglia di vincere ogni duello. Bisogna essere concreti: niente particolarismi. Io non voglio essere amico di nessino: ognuno deve fare questo mestiere al massimo e quando questo coincide col pensiero dell'allenatore, la strada è sempre dritta. C'è tanto da lavorare e confido molto in ciò che possono dare i giocatori dal punto di vista mentale: bisogna togliere qualche "Io" e mettere dei "Noi". Io non sono un inventore: mi piace mettere in campo la voglia di scendere in campo a guadagnare punti pensando che gli altri siano più bravi di noi.Ho voluto un anno di contratto perché credo poco ai progetti: non mi piace essere un peso alla società, facciamo un passo alla volta."<BR><BR>A IlCalcio24.com, Mister lo slogan del Catania quest'anno è stato "RipartiAmo" ciò mette subito in chiaro quale sia l'obiettivo della società, come pensa di raggiungerlo e da quali giocatori si aspetta il salto di categoria?: "So che il nostro obittevo deve essere quello, ma il campionato di Serie B non è facile, è lungo e pieno di insidie, certamente mi aspetto molto da tutti in particolare che i vecchi che sono rimasti a Catania donino lo spirito giusto ai nuovi". <BR><BR>Continua Sannino: "Ogni squadra andrà ad affrontare il Catania con molta fame, con la voglia di emergere e di salire in Serie A, come dobbiamo fare noi. Il portiere? Siamo stati sfortunati ad avere questi infortuni. Io la penso così: chi è disponibile e va in campo, è il migliore giocatore del mondo. Credo che i giocatori debbano contare sul proprio allenatore: io voglio capirli: il compito principale è quello di dargli sicurezza. L'esperienza di Varese in B? E' un'altra situazione rispetto a quei tempi! Ho trovato dei ragazzi che ho già avuto e loro sanno che c'è tanta strada da fare. Io sono qui non per curare, ma per lavorare e raggiungere un obiettivo: non so come e non so in quanto tempo. Il calcio è anche gioia: dobbiamo essere consapevoli che ci sono 20.000 persone che si battono per noi al Massimino. Conta essere un blocco unico, poi deve essere un allenatore a mettere il giocatore in condizione di rendere al meglio: difendiamo in 11, attacchiamo in 11. Cosa è accaduto nel Catania? E' la vita! Lo scorso campionato era già segnato per il Catania: adesso, però, molti vogliono ridare ai tifosi ciò che gli hanno tolto".<BR><BR>La parola poi passa all'a.d. del Catania, Pablo Cosentino: "La scelta del mister è stata fatta perché pensiamo si tratti della persona adatta in questo momento. La squadra è completa sono tutti i punti di vista. Cosa è successo dall'anno scorso? Il calcio non è una scienza esatta: se nella prima partita non entrava il pallone, stavamo parlando di altro! Pellegrino non deve avere nulla da rimproverarsi e sono molto contento del lavoro che ha fatto. Se c'è delusione? La delusione è grandissima, ma la voglia di riparare agli errori è altrettanto grande! Che tipo di pubblico devo aspettarmi sabato? Un pubblico che apprezza lo sforzio dei giocatori e che li sostiene. Gli infortunati? Hanno avuto dei piccoli problemi, ma stanno recuperando. La reazione di Leto? Non verrà multato: è un gesto di rabbia che può capitare a chiunque, anche a me! Io multo un giocatore che non si impegna, non un giocatore che reagisce così." <BR><BR>A IlCalcio24.com, la decisione di cambiare il mister è stata prettamente sua o condiviso con il Presidente: "Qui prendiamo tutte le decisioni in due, sia che il sottoscritto che il Presidente abbiamo deciso che cambiare era la decisione giusta".<BR><BR><BR>C1012936adm001adm00120140916_161941.jpgSiNcatania-sannino-a-il-calcio-ventiquattro-mi-aspetto-tanti-dai-siano-da-traino-per-i-nuovi-cosentino-con-il-presidente-abbiamo-deciso-1012964.htmSi100075501,02,03,090301986S
21012961NewsCampionatiCatania, Sannino il nuovo tecnico. Pellegrino resta in società20140914172052catania,Calcio Catania S.p.A,Giuseppe SanninoIl Calcio Catania S.p.A. comunica Il <a name="nome" target="" classname="link-6" class="link-6" href="/squadre/catania.cfm">Calcio Catania S.p.A</a>. comunica di aver sollevato dall'incarico di allenatore della prima squadra il signor Maurizio Pellegrino, che assume la carica di Responsabile del Settore Giovanile rossazzurro. La conduzione tecnica della prima squadra viene affidata al signor <a name="nome" target="" classname="link-6" class="link-6" href="/personaggi/giuseppe-sannino-1000362.cfm">Giuseppe Sannino</a>.<br>C1012936adm001adm001sannino.jpgSiNcatania-sannino-il-nuovo-tecnico-pellegrino-resta-in-societa1012961.htmSi100075701,02,03,09030656
31012434NewsCampionatiCatania - Chievo 2-0. I momenti salienti della partita20130930075812Catania, ChievoCatania - Chievo 2-0. I momenti salienti della partitaCatania – ChievoVerona: 2-0<BR>Marcatori: 21’ pt Plasil, 8’ st Castro.<br><br> Catania (4-3-3): Andujar, Izco, Legrottaglie, Rolin, Biraghi; Plasil, Tachtsidis, Almiron; Barrientos, Bergessio, Castro.<BR>A disposizione: Frison, Ficara, Gyomber, Capuano, Monzon, Guarente, Freire, Leto, Boateng, Lopez, Keko.<BR>Allenatore: Rolando Maran.<br><br> ChievoVerona (4-4-2): Puggioni, Frey, Bernardini, Cesar, Dramè; Sestu, Radovanovic, Rigoni, Estigarribia; Théréau, Pellissier.<BR>A disposizione: Squizzi, Silvestri, Sardo, Papp, Calello, Hetemaj, Bentivoglio, Lazarevic, Improta, Acosty, Ardemagni, Paloschi.<BR>Allenatore: Giuseppe Sannino.<br><br> PRIMO TEMPO<BR>7’ Calcio d’angolo e punizione dal limite per il Chievo, ma la difesa del Catania ha la meglio in entrambe le occasioni.<BR>12’ Triplo intervento di Puggioni che prima devia un tiro di Bergessio, poi respinge il tiro di Castro e infine blocca la conclusione di Plasil dalla distanza.<BR>21’ Rete del Catania con Plasil: tiro di sinistro da fuori area e palla che prima tocca il palo e poi si infila in rete.<BR>25’ Théréau su punizione da una trentina di metri: palla sopra la traversa.<BR>27’ Colpo di testa di Plasil in area e palla a lato.<BR>29’ Radovanovic ancora dalla distanza: Andujar respinge in angolo.<BR>30’ Colpo di testa di Sestu, palla appena sopra la traversa.<br><br> SECONDO TEMPO<BR>1’ Esce Dramè, entra Sardo.<BR>5’ Esce Sestu, entra Lazarevic.<BR>8’ Rete di Castro: tiro cross dalla sinistra che si insacca vicino al secondo palo difeso da Puggioni.<BR>15’ Esce Almiron, entra Guarente, esce Estigarribia, entra Improta.<BR>25’ Barrientos a tu per tu con Puggioni: salva il portiere gialloblù.<BR>30’ Esce Bergessio, entra Maxi Lopez.<BR>43’ Esce Castro, entra Keko.<br><br>gp01ctgp01ctcatania-chievo-09-31-1024x682.jpgSiNcatania chievo-1012434.htmSi-01,02,03,09010207
41012431NewsCampionatiTorna il sereno nel Catania di Maran con due gol firmati Plasil e Castro ed una partita convincente20130930073425Catania, Chievo, Plasil, Castro, MaranTorna il sereno nel Catania di Maran con due gol firmati Plasil e Castro ed una partita convincenteTorna il sereno nel Catania di Maran con due gol firmati Plasil e Castro ed una partita convincente.&nbsp;Lo 2-0 servito al Chievo di mister <STRONG>Sannino</STRONG>, in una gara valida per la sesta giornata del campionato di serie A, risolleva il Catania dai quartieri bassi della classifica. La vittoria ottenuta allo stadio Massimino di Catania ha rasserenato tutta la tifoseria catanese un pò tesa dopo le ultime sconfitte subite, che avevano relegato la squadra rossoazzurra in ultima posizione di classifica. Dell'ex-attaccante del Bordeaux, Plasil, e di Castro le reti che hanno deciso il match. Reti realizzate una per tempo.<br><br> La<STRONG> squadra siciliana </STRONG>si è mossa molto meglio rispetto alla precedenti uscite&nbsp;e senza strafare è riuscita a portare a casa i tre punti. Una vittoria che è servita ad abbandonare, speriamo definitivamente si augurano tutti i tifosi rossoazzurri, l'ultimo posto in classifica.<br><br> Grazie al successo ottenuto, infatti, l'undici di Maran si porta a 4 punti in classifica agganciando proprio la squadra veneta del Chievo e il Genoa. La strada comunque è ancora lunga, per una definitiva guarigione dalla crisi che ha attanagliato la <STRONG>compagine etnea.</STRONG><br><br> Il <STRONG>Chievo</STRONG>, dal canto suo, ha cercato di limitare i danni al cospetto di un <STRONG>Catania</STRONG> che per certi versi è sembrato quello bello e vincente dello scorso anno.<br><br> Il tecnico del Catania&nbsp;<STRONG>Rolando Maran&nbsp;</STRONG>ha rilasciato ai microfoni di <A title="Sky: tutte le info" href="http://paytv.supermoney.eu/prodotti/sky/">Sky</A><STRONG> </STRONG>alcune importanti dichiarazioni &nbsp;al termine del successo ottenuto contro il Chievo Verona: "Era importante vincere, venivamo da un periodo non semplice e siamo riusciti pur nella difficoltà a trovare questi tre punti. Bravi i ragazzi a mettere in campo tutto quello che avevano e bravo il presidente a dare serenità alla squadra, è un presidente attento che non ci lesina critiche quando le meritiamo".<br><br> <br><br> Anche l'allenatore del <STRONG>Chievo-Verona&nbsp;</STRONG>Giuseppe Sannino, &nbsp;ha rilasciato delle importanti dichiarazioni ai microfoni di <STRONG>Sky, </STRONG>dopo la sconfitta subita contro il&nbsp;Catania : "Fare tre partite in una settimana è sempre difficile ma non è colpa di nessuno. Abbiamo avuto tante situazioni in cui potevamo far male, invece andiamo a casa sapendo che rispetto alle altre partite in cui avevamo messo in difficoltà Udinese e Juventus abbiamo fatto un passo indietro. Il Chievo senza cattiveria non può tenere il passo".<br><br> Ecco di seguito il <STRONG>Tabellino di Catania-Chievo 2-0&nbsp;</STRONG>:<br><br> <STRONG>Catania&nbsp;</STRONG> (4-2-3-1): Andujar; Izco, Rolin, Legrottaglie, Biraghi; Plasil, Tatchsidis; Almiron (60' Guarente), Castro (89' Keko), Barrientos; Bergessio (75' Lopez). A disp.: Frison, Ficara, Capuano, Gyomber, Monzon, Freire, Leto, Petkovic. All: Maran.<br><br> <STRONG>Chievo&nbsp;</STRONG> (4-4-2): Puggioni; Frey, Papp, Cesar, Dramé (46' Sardo); Sestu (53' Lazarevic), Radovanovic, Rigoni, Estigarribia (60' Improta); Théréau, Pellissier. A disp: Silvestri, Squizzi, Bernardini, Claiton, Bentivoglio, Hetemaj, Pamic, Acosty, Samassa, Paloschi, Ardemagni. All.: Sannino.<br><br> <STRONG>Arbitro</STRONG>: Guida<br><br> <STRONG>Marcatori&nbsp;</STRONG>: 22' Plasil, 54' Castro.<br><br> <STRONG>Ammoniti&nbsp;</STRONG>: Tachtsidis, Legrottaglie (C), Dramè, Rigoni, Radovanovic (Ch).<br><br>gp01ctgp01ctcastro.jpgSiNcatania chievo plasil castro maran-1012431.htmSi-01,02,03,09010268
51011392NewsCampionatiPalermo, a volte ritornano20130401190323palermoA volte ritornanoA volte ritornano. In un momento di lucidità il ritorno al comando di Giuseppe Sannino ha dato un'impronta di squadra al gruppo rosanero. D'altronde nel bene e nel male questi giocatori dovevano interpretare il suo disegno tecnico. Nel tabellino dei marcatori sono tornati lo sloveno Josip Iličič e il capitano, Fabrizio Miccoli. Le due mezze punte hanno trascinato la squadra contro la Roma;segnando e facendo segnare l'anno scorso erano pezzi pregiati solo che una prestazione simultanea sopra la sufficienza quest'anno ancora non era arrivata. Niente di speciale in fondo ma quanto basta per sentire qualche coro d'incitamento e passare alla pratica dell'auto esaltazione calcistica. Sannino non è un mago e nemmeno un profeta ma ha la carica giusta per questa squadra o almeno deve dimostrare che la società ha sbagliato pesantemente nei suoi confronti quando non ha concesso il giusto tempo per l'amalgama. La Roma era in campo ma deve avere pensato troppo presto che si poteva ottenere tre punti senza faticare troppo e forse hanno dato una grande mano ai rosanero. Questa vittoria potrebbe restituire la fiducia che finora è mancata; certo non può migliorare le doti dei difensori e le pecche dei centrocampisti. Però Genoa e Robur Siena stanno facendo il passo del gambero e l'ultima giornata ha riaperto le scommesse sul terzultimo posto. La Roma ha perso il treno per l'Europa che conta, adesso sì, ma c'è ancora spazio per recuperare qualcosa dagli impegni di chi sta davanti. Il Città di Palermo avrà la settimana peggiore: non si può pensare di avere già raggiunto l'obiettivo e nemmeno di aver perso la paura di riportare questa società in serie B. Adesso il livello è “Difficile, ma non impossibile”.<br><br> Fabio Zerillo<br><br>C1007650adm001adm001miccoli.jpgSiNpalermo-a-volte-ritornano-1011392.htmSiT1000023100075701,02,03030397
61011015NewsCampionatiPalermo, la salvezza passerà dalla Favorita20130318122884palermoSettimane di passione gettate al ventoSettimane di passione gettate al vento. Un ritorno in panchina dell'allenatore che ha iniziato la stagione ed esonerato per incompetenza. Una sconfitta decisa da episodi favoriti dal talento puro calcistico di Mario Balotelli. Si condensa così la situazione della squadra rosanero dopo il turno di campionato. Il ritorno di Giuseppe Sannino non deve stupire nessuno. La fiducia riposta nel tecnico Gian Piero Gasperini era a tempo e dettata dalla necessità di dare una scossa all'ambiente senza fare troppi sforzi economici. I risultati non potevano essere che deludenti dato che l'allenatore piemontese non ha mai avuto il termometro della squadra e come tanti colleghi avrebbe meritato di iniziare e proseguire il lavoro. La piazza palermitana non ha mai amato lui e così si è tornati sulla scena del delitto ovvero richiamare il tecnico che questa squadra avrebbe dovuto plasmare nella sua mente e per cui sarebbe stata costruita. C'è poca qualità tecnica nell'undici di base che ha affrontato il Milan, reduce dal pesante passivo di Barcellona ma forse più convinto dei propri mezzi. Proprio i siciliani hanno dato al Milan la convinzione che poteva mancare dopo una gara intensa, che chiama i dubbi e le preoccupazioni nella mente dei calciatori giovani come i gioielli rossoneri. Decide Mario Balotelli, il grande assente della sfida con i catalani, dando un dispiacere agli amici di Palermo, con la grande complicità dei difensori ospiti. Potrebbe essere il colpo di grazia per il morale dei rosanero, aiutati a rimanere in corsa dalla sconfitta del Genoa a Firenze. Il tempo stringe intorno ad una squadra che non riesce a raccapezzarsi in difesa e non ha più la qualità di Fabrizio Miccoli, persa fin dalle storiacce cittadine che lo hanno coinvolto. Nemmeno il presidente è lo stesso leone e l'ennesimo annuncio di una cessione del potere di firma in casa palermitana potrebbe migliorare l'umore dei tifosi che ogni giorno di più perdono la speranza della permanenza e si lamentano come mai. Tanti errori di valutazione sopratutto per quanto riguarda la fiducia in talune figure chiave dell'undici di base ( salviamo due professionisti come Massimo Donati e Roberto Sorrentino ) oltre a quelle tecniche. La serie B pare difficilmente evitabile e passa tutta per l'impianto della Favorita. <br><br> Fabio Zerillo<br><br>C1007650adm001adm001miccoli.jpgSiNpalermo-la-salvezza-passera-dalla-favorita-1011015.htmSiT1000023100075701,02,03,07030347
71010905NewsCampionatiPalermo, Sannino: «Chiudere il campionato in maniera dignitosa»20130313160511palermo, sanninoIntervistato dai principali quotidiani nazionali Intervistato dai principali quotidiani nazionali, come 'La Gazzetta dello Sport' e 'La Repubblica', il tecnico del Palermo Giuseppe Sannino (leggi l'intervista a calciomercato.it) ha parlato del suo ritorno sulla panchina rosanero, in vista delle ultime giornate di campionato, per provare a conquistare una salvezza insperata, ma non per lui. "Se credo alla salvezza? Quando ho detto di essere un dipendente l’ho fatto proprio perché volevo sottolineare il fatto che tornavo a Palermo con grande spirito perché mi sento coinvolto. Arrivo con tanta voglia, ma questo mi sembra che non sia il momento nel quale aggiungere altro sarebbe superfluo. Io credo nell’allenamento e nella prossima partita. La situazione è critica e non è più il momento di illudere la gente. A me verrebbe facile dichiarare subito che credo nella salvezza e che ce la faremo, ma questo non è più il momento delle chiacchiere. Ormai tutti abbiamo preso coscienza della situazione e dalle parole dobbiamo passare ai fatti. Le cose prima si fanno e poi si dicono. Ho già detto che io non guardo oltre l’allenamento e la partita di domenica. Poi guarderò alla prossima gara e alla prossima ancora. Alla fine tireremo le somme. Io sono stato chiamato per la situazione che si è venuta a creare e per valutare quelli che sono gli elementi della rosa del Palermo anche nell’eventualità peggiore della quale non voglio nemmeno parlare. Dobbiamo pensare al Palermo del presente, ma anche al Palermo del futuro. Tutti sono in discussione. Nessuno escluso".<br><br>&nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001sannino.jpgNpalermo-sannino-chiudere-il-campionato-in-mabiera-dignitosa-1010905.htmNoT1000023100075701,02,03030146
81010847NewsCalciomercatoPalermo, confermato: torna Sannino20130311163413palermo, sanninoDopo l`incontro di questa mattinaDopo l'incontro di questa mattina fra il presidente Maurizio Zamparini e il tecnico Giuseppe Sannino, è fatta: il tecnico che aveva guidato il Palermo a inizio stagione torna a sedersi sulla panchina rosanero per il finale di stagione. C1007650adm001adm001sannino.jpgSiNpalermo-confermato-torna-sannino-1010847.htmSiT1000023100075501,02,03030401
91008500NewsCampionatiPalermo, esonerato Sannino arriva Gasperini20120916200131palermo, sannino, gasperiniPalermo Sannino GasperiniIl Palermo esonera dopo solo tre giornate di campionato Giuseppe Sannino. <br><br> Maurizio Zamparini non si smentisce e dopo 270 minuti e un solo punto conquistato ha deciso di cacciare il tecnico per far spazio a Gasperini.<br><br>C1007650Palermoadm001adm001sannino.jpgSiNpalermo-esonerato-sannino-al-suo-posto-gasperini-1008500.htmSiT1000023100075501,02,03010457
101008468NewsCampionatiPalermo, Sannino non ci sta: «Basta con le domande sull`esonero...»20120914171018sannino«Col Cagliari sarà difficile«Giuseppe Sannino, tecnico del Palermo, in conferenza stampa risponde piuttosto stizzito riguardo alle ipotesi di esonero che hanno accompagnato le ultime due settimane: <BR><BR><EM>"Non voglio rispondere alla domanda su quanto è delicata la gara di domani. Appena si viene ingaggiati la domanda è sempre la stessa: quanto duri e quando vieni esonerato. Non rispondo piu' a queste domande. A Palermo allenare è difficile allenare anche per questo"</EM><BR><BR>Sul match di domani: <EM>"Domani contro il Cagliari sara' una partita difficile perche' tutti si aspettano che il campionato del Palermo inizi domani. Non e' cosi', il campionato e' iniziato col Napoli'.</EM> <BR><BR>C1007650FL0141FL0141sannino.jpgSiNsannino-non-ci-sta-basta-con-le-domande-sull-esonero-1008468.htmSiT1000023100205001,02,03010304
111008089NewsCampionatiPalermo, i convocati per la Lazio20120901140249palermo, lazioLazio PalermoSono ventiquattro i giocatori convocati dal tecnico rosanero Giuseppe Sannino per la sfida di domani contro la Lazio.<BR>PORTIERI: Benussi, Brichetto, Ujkani.<BR>DIFENSORI: Cetto, Garcia, Labrin, Milanovic, Morganella, Munoz, Pisano, Von Bergen.<BR>CENTROCAMPISTI: Barreto, Bertolo, Donati, Giorgi, Ilicic, Kurtic, Rios, Sanseverino, Viola.<BR>ATTACCANTI: Budan, Dybala, Hernandez, Miccoli.<BR>C1007650Palermoadm001adm001dybala.JPGSiNpalermo-i-convocati-per-la-lazio-1008089.htmNoT1000023100075701,02,03010223
121007890NewsCampionatiPalermo-Napoli, le pagelle: Top Maggio e Hamsik, Flop Bertolo20120826224436Palermo-Napoli, pagelle, Hamsik, Maggio, Cavani, Bertolo, HernandezGrande spettacolo sull`asse di centrocampo, Cavani in ottima forma. Palermo indeciso, inconsistente HernandezNapoli in assetto da combattimento contro il Palermo al Barbera. I partenopei seppelliscono&nbsp;i siciliani sotto tre gol, maturati da una prestazione molto convincente. I rosanero lasciano troppe zone scoperte, soprattutto a centrocampo,&nbsp;spianando - di conseguenza -&nbsp;autostrade alla squadra di Mazzarri. Ecco le pagelle dell'incontro:<BR><BR><STRONG>PALERMO:</STRONG> 1 Ujkani 5.5; 4 Cetto 5.5, 25 Von Bergen 5.5, 6 Munoz 6.5; 31 Pisano 6, 5 Barreto 5.5 (19 Budan sv), 23 Donati 6 (20 Arevalo Rios 5.5), 21 Brienza 5.5 (8 Migliaccio 6.5), 14 Bertolo 5; 11 Hernandez 5, 10 Miccoli (cap.) 6.5.<BR>All.: Giuseppe Sannino 5<BR><BR><STRONG>NAPOLI:</STRONG> 1 De Sanctis 6.5; 14 Campagnaro 6.5, 28 Cannavaro (cap.) 6, 5 Britos 6; 11 Maggio 8, 85 Behrami 6.5, 88 Inler 6 (9 Vargas 6.5), 17 Hamsik 7.5 (4 Donadel sv), 6 Aronica 5.5; 24 Insigne 6.5 (20 Dzemaili 6), 7 Cavani 7.<BR>All.:&nbsp;Walter Mazzarri 7.5<BR><BR><STRONG>Top</STRONG><BR><BR><STRONG>Maggio 8</STRONG><BR><BR>La fascia è tutta sua. Imbecca continuamente i compagni con palloni preziosi, offrendo ad Hamsik il gol del vantaggio sul piatto di argento. Firma anche una bella rete: conclusione fredda e letale, preceduta da un fantastico stop a seguire.<BR><BR><STRONG>Hamsik 7.5</STRONG><BR><BR>Decisivo in due occasioni: prima mette in rete con precisione millimetrica l'assist di Maggio, poi ricambia il favore con un lungo lancio che ben si addice alla velocità dell'esterno della Nazionale, da cui scaturisce il raddoppio. Punto fisso, è un faro che effonde luce sul settore avanzato.<BR><BR><STRONG>Flop</STRONG><BR><BR><STRONG>Bertolo 5</STRONG><BR><BR>Corresponsabile del buco di centrocampo che permette agli avversari di fare ciò che vogliono, non tiene d'occhio Maggio in occasione del secondo gol. Inoltre si fa anche ammonire.<BR><BR><STRONG>Hernandez 5</STRONG><BR><BR>Il compagno d'attacco Miccoli tenta di fare il prestigiatore con conclusioni da ogni dove per tutta la gara, ed egli lo imita: si cimenta nel numero della sparizione, e riesce benissimo. Non si fa trovare quando serve ed è inconcludente. Decisamente una serata no.<BR><BR>C1007650Renzo Barbera, PalermoFL0435FL0435hamsik-marek2.jpgSiNpalermo-napoli-le-pagelle-top-maggio-e-hamsik-flop-bertolo-1007890.htmSiT1000017,T1000023100612201,02,03,08010253
131007602NewsCampionatiSerie A 2012/13 Palermo, con Sannino si può sognare20120818190036palermoEcco le venti protagoniste del campionato che sta per iniziareGiuseppe Sannino, dopo aver fatto i miracoli a Siena, è chiamato a farli anche a Palermo, in una piazza calda, che ti da il massimo, ma che esige tantissimo la sua squadra.Venduti tre big come Balzaretti,&nbsp;Viviano&nbsp;e Silvestre&nbsp;la squadra è rimasta la solita e con qualche buon accorgimento, uniti a cuore, gambe e testa, diktat Sanniniani, i rosanero quest'anno possono fare davvero benissimo.<br><br> MERCATO: Zamparini quest'anno ne ha approfittato per monetizzare al massimo cedendo Viviano (acquistato dall'Inter e rigirato alla Fiorentina), Balzaretti e Silvestre: al loro posto verrà data fiducia al giovane portiere Ujkani (l'anno scorso al Novara), a Cetto, e si attendere di acquistare un terzino. Se non arrivà si andrà avati con Mantovani, che però Sannino vede meglio come centrale. A centrocampo poi finalmente è arrivato il tanto desiderato Arevalo Rios, mentre sulla fascia mancina il tecnico si è portato con se il pupillo Brienza, già ex rosanero. In avanti si punta forte sul giovane fenomeno argentino Dybala: occhio gente, potrebbe essere lui la grande sorpresa del campionato.<br><br> LA STELLA: Ovviamente Fabrizio Miccoli: capitano infinito dei rosanero e uomo simbolo per i tifosi, non ha ancora rinnovato il suo contratto e spera di convincere la dirigenza con una splendida stagione. Sarà utile anche in quanto&nbsp;ad esperienza per far crescere il giovane Dybala.<br><br> FORMAZIONE: Sannino ha sempre giocato col 4-4-2, e così farà anche in Sicilia: Ujkani quindi sarà il portiere, davanti a lui Eros Pisano confermato&nbsp;a destra, Munoz e Cetto al centro, Mantovani a sinistra (se arriva un terzino sinistro l'ex chievo passa al centro al posto di Munoz), a centrocampo Bertolo andrà a destra, Rios e Donati centrali, con Brienza a sinistra: in avanti il capitano Fabrizio Miccoli almeno sulla carta sarà affiancato da Abel Hernandez: scalpitano però Budan e la stellina Dybala.<br><br>FL0141FL0141Fabrizio-Miccoli-624x300.jpgSiNserie-a-palermo-con-sannino-si-puo-sognare-1007602.htmSi100205001,02,03010222
141007131NewsCampionatiPalermo, Sannino: «Voglio solo gente che abbia fame»20120802114531palermo, sanninoPalermo SanninoIntervenuto in conferenza stampa dopo la sfida contro una rappresentativa locale, l'allenatore del <STRONG>Palermo</STRONG>,<STRONG> Giuseppe Sannino</STRONG> evidenzia quali aspetti della prestazione della sua squadra lo hanno maggiormente soddisfatto. «Le partite fanno sempre bene test come questi non saranno probanti, ma servono per provare determinati meccanismi, ad esempio nella circolazione della palla. Non è importante fare trenta gol in questi incontri, ma è fondamentale giocare da collettivo e da squadra armonica: e in questo senso stasera si è visto qualcosa di interessante. Il Palermo ha bisogno di gente che ha fame, dobbiamo lavorare senza proclami, ma con sacrificio e dedizione. Sono felice di riavere in gruppo Budan, sta lavorando tanto per recuperare la migliore condizione. Tutti noi gli stiamo vicini per cercare di regalargli un minimo di serenità dopo la tragedia che lo ha colpito».C1000009adm001adm001sannino.jpgSiNpalemo-sannino-voglio-gente-che-abbia-fame-1007131.htmSiT1000023100075701,02,03010420
151006298NewsCampionatiSannino: «Ringrazio Zamparini per quest`opportunità»20120707090071sanninoGiuseppe Sannino<P>.Ai microfoni di SkySport ha prlato Giuseppe Sannino, tecnico del Palermo: <EM>"</EM></P> <P><EM>Il mercato è iniziato da poco, bisogna aspettare queste giornate in cui saranno concretizzate alcune trattative. Bisogna attendere quelle che saranno le mosse della società, credo che in difesa bisognerà fare qualcosa nel reparto dei centrali, ma c'è tempo fino al 31 di agosto. Non bisogna farsi prendere dalla smania di fare tutto e subito."</EM></P> <P>Piace Canini del Cagliari: <EM>"E' un giocatore importante e lo ha dimostrato in tutta la sua carriera, ma va detto che su di lui ci sono molte squadre quindi non è facile prenderlo."</EM></P> <P>Da un bomber all'altro: da Mattia Destro, a Fabrizio Miccoli:<EM> "Miccoli ha scelto di restare a Palermo e questo ci rende felici, è un giocatore che ha dato tanto e che può fare ancora molto per questo club. Mattia Destro è un ragazzo che è cresciuto molto, ho avuto modo di sentirlo in queste ore ed è in attesa di conoscere il suo futuro. In ogni caso gli andrà bene, considerato che ci sono quattro grandi squadre su di lui."</EM></P> <P>Ringraziamento finale a Zamparini: "<EM>Devo dire grazie a Zamparini che mi ha dato questa possibilità".</EM></P>FL0141FL0141sannino.jpgSiNsannino-ringrazio-zamparini-per-questa-opportunita-1006298.htmSi100205001,02,03010309
161005300NewsCalciomercatoSannino ha scelto: «Voglio il Palermo»20120524102522sannino-palermo«Ringrazio Mezzaroma, a lui devo molto»<P>Giuseppe Sannino, allenatore del Siena, una delle più belle realtà dell'ultimo campionato italiano, ha deciso: vuole il Palermo. A tutti i costi.</P> <P><EM>"Aspettiamo gli eventi, vedremo cosa mi riserverà il futuro" </EM>ha dichiarato il tecnico a Radio Manà Manà Sport.<EM>&nbsp;"Devo molto al presidente Mezzaroma, ma a fine stagione ci siamo parlati ed abbiamo deciso, nel caso in cui ci fosse stata la possibilità, di intraprendere strade diverse. Credo che questo possa essere considerato un momento di stand-by. Il presidente ci sta pensando, ma a breve mi auguro che possa darmi la possibilità di cimentarmi un'altra avventura. Vedremo come andrà a finire. Ci sono stati dei contatti con alcuni club, tra cui non la Lazio, ma il Palermo senza dubbio è la società che è la reale alternativa al Siena. Sono in attesa dell'incontro che ci sarà tra il mio attuale presidente e Zamparini per cercare di capire l'evoluzione della vicenda. Mi auguro che per il bene di tutti ci si possa lasciare senza problemi a livello di rapporti. Credo che alla fine il presidente Mezzaroma capirà, ci sono tante situazioni da prendere in considerazione, progetti, campionato di competenza, dobbiamo ancora aspettare per capire cosa accadrà. Ma tutto questo va al di là della mia voglia di cambiare".</EM> </P>FL0141FL0141sannino.jpgSiNsannino-ha-scelto-voglio-il-palermo-1005300.htmSi100205001,02,03030359
171005085NewsCalciomercatoPalermo, Zamparini conferma l`arrivo di Perinetti e Sannino20120515121531palermo, siena, perinetti, sanninoChiederò di costruire una squadra per fare insieme un cicloTramite <EM>Il Giornale di Sicilia</EM>, il presidente del <STRONG>Palermo</STRONG> <STRONG>Maurizio Zamparini</STRONG> ha confermato sia l'arrivo di <STRONG>Giorgio Perinetti</STRONG> che quello di <STRONG>Giuseppe Sannino</STRONG>, ds e tecnico attualmente al <STRONG>Siena</STRONG>: "Da Perinetti mi aspetto organizzazione, esperienza e serenità. Le cose che sono mancate quest'anno. A Sannino chiederò di costruire una squadra per fare insieme un ciclo. Nessun traguardo preciso, possiamo arrivare anche decimi in classifica ma voglio che mi costruisca un Palermo che abbia un gioco, una squadra che giochi al calcio".C1000009adm001adm001sannino.jpgSiNpalermo-zamparini-conferma-arrivo-di-perinetti-e-sannino-1005085.htmSiT1000023100075701,02,03030364
181004626NewsCampionatiSiena, 22 convocati per la trasferta dell`Olimpico. 20120501134000SienaI convocati per Lazio-Siena<P><STRONG>Al termine della rifinitura di questa mattina</STRONG>, <STRONG>Giuseppe Sannino ha diramato la lista dei convocatiper la trasferta di domani sera contro la Lazio. </STRONG></P> <P><STRONG>Saranno 22 i giocatori che partiranno per Roma:</STRONG></P> <P><STRONG>Brkic, Farelli, Pegolo; Belmonte, Contini, Del Grosso, Pesoli, Rossettini, Rossi, Vitiello; Bolzoni, Brienza, D`Agostino, Gazzi, Grossi, Mannini, Parravicini, Sestu, Vergassola; Bogdani, Destro, Larrondo. </STRONG></P> <P><STRONG><STRONG>Non saranno invece <STRONG>disponibili: Angelo, Calaiò, Giorgi, Gonzalez, Terzi.</STRONG></STRONG></STRONG></P>C1000009SienaFL0112FL0112sannino.jpgSiNsannino-dirama-i-convocati-1004626.htmSiT1000025100456601,02,03030251
191004574NewsCampionatiSiena, i convocati per il Milan20120428211531siena, milanPresente Destro<P>Con la salvezza virtualmente acquisita, Giuseppe Sannino ha convocato 22 calciatori per la gara interna in programma domani alle ore 15 contro il Milan.</P> <P>Portieri: Brkic, Farelli, Pegolo.<BR>Difensori: Belmonte, Contini, Del Grosso, Pesoli, Rossettini, Terzi, Vitiello.<BR>Centrocampisti: Bolzoni, Brienza, D'Agostino, Gazzi, Grossi, Mannini, Parravicini, Sestu, Vergassola.<BR>Attaccanti: Bogdani, Destro, Larrondo.</P>C1000009adm001adm001sannino.jpgSiNsiena-convocati-sannino-milan-1004574.htmSiT1000025100075701,02,03030215
201004446NewsCalciomercatoPalermo, Zamparini vorrebbe Sannino20120425120131palermo, sanninoRiguardo al cambio di allenatore Il presidente del <STRONG>Palermo Maurizio Zamparini</STRONG> è alle prese con l'ennesima rivoluzione a livello dirigenziale all'interno della società siciliana. Dopo l'addio di Panucci, si parla di un possibile ritorno al ruolo di direttore sportivo di Rino Foschi. A riguardo Zamparini ha dichiarato: "Lui verrebbe a nuoto ma non ci sentiamo molto. Ci sentiamo solo come amici, gli auguro tutto il bene possibile a Padova". Riguardo al cambio di allenatore che interesserà con ogni probabilità Bortolo Mutti, il presidente dei rosanero si è così espresso circa il nome di Giuseppe Sannino: "Sto guardando diversi allenatori giovani, non solo lui. Li prediligo per l'entusiasmo, sono quelli che nel corso della carriera mi hanno dato di più. Mutti è un padre di famiglia ma non ha la verve di uno che rischia. Sannino al momento fa correre la sua squadra più di quanto la facciamo correre noi adesso".<BR>C1000009adm001adm001sannino.jpgSiNpalermo-zamparini-vuole-sannino-1004446.htmSiT1000023100075701,02,03030448
211004160NewsCalciomercatoGenoa, anche Del Neri per la prossima stagione20120419083130genoa, del neriSi allontana Sannino<P>Ancora in lotta per la salvezza, il <STRONG>Genoa</STRONG> di <STRONG>Enrico Preziosi</STRONG> sta già comunque programmando il futuro societario e tecnico. Per la poltrona di Direttore Sportivo è ormai fatta per l'arrivo di Sean Sogliano, il quale prenderà il posto di Stefano Capozucca, ma il club rossoblù monitora anche la situazione relativa agli allenatori.</P> <P>Con <STRONG>Giuseppe Sannino</STRONG> più volte accostato alla panchina del grifone, ecco spuntare un nome tanto amato dai cugini blucerchiati: <STRONG>Luigi Delneri</STRONG>. Stando a quanto riferisce <EM>il Corriere Mercantile</EM>, il presidente Preziosi sta pensando da diverso tempo al tecnico di Aquileia, che accetterebbe ben volentieri la proposta. Delneri a giugno concluderà il proprio impegno contrattuale con la Juventus e sarà libero di accasarsi altrove. Contestualmente le quotazioni di Sannino in rossoblù sarebbero in ribasso, visto il forte interessamento del Palermo.</P> <P>&nbsp;</P>C1000009adm001adm001del neri.jpgSiNgenoa-panchina-futuro-tecnico-del-neri-sannino-1004160.htmSiT1000022100075701,02,03030407
221003885NewsCampionatiInter-Siena, formazioni ufficiali20120411202631inter, sienaTorna Alvarez dal primo minuto<P>Partita ore 20.45.</P> <P>INTER (4-3-2-1): Julio Cesar; Zanetti (cap.), Lucio, Samuel, Chivu; Stankovic, Cambiasso, Obi; Alvarez, Zarate; Milito. A disposizione: Castellazzi, Ranocchia, Nagatomo, Poli, Guarin, Forlan, Pazzini. Allenatore Andrea Stramaccioni.</P> <P>SIENA (4-5-1): Pegolo; Vitiello, Terzi, Pesoli, Del Grosso; Mannini, Vergassola, D'Agostino, Bolzoni, Brienza; Destro. A disposizione: Brkic, Belmonte, Contini, Gazzi, Grossi, Sestu, Gonzalez. Allenatore Giuseppe Sannino.</P>C1000009adm001adm001alvarez ricky.jpgSiNinter-siena-formazioni-ufficiali-1003885.htmSiT1000025,T1000026100075701,02,03030164
231003829NewsCampionatiSiena, Sannino: «Abbiamo bisogno di punti»20120410174531siena, sannino, interIl Lecce, che ha battuto la Roma, continua a spingere <P>"Una partita che il Siena giocherà per fare punti perché ne ha bisogno": è stato chiaro <STRONG>Giuseppe Sannino</STRONG> alla vigilia di<STRONG> Inter</STRONG>-<STRONG>Siena</STRONG>. Il mister bianconero tiene alta la tensione dei suoi ragazzi, alla vigilia di un match che sulla carta offre poche speranze di successo, ma che la Robur vuole giocarsi, per mettere altro fieno in cascina, "per essere sicuri".</P> <P>"Il Lecce, che ha battuto la Roma, continua a spingere. Dobbiamo stare all'erta, finché anche la matematica non sarà dalla nostra, dobbiamo continuare a fare risultato".</P> <P>"Mancano ancora diverse partite alla fine - ha proseguito -, dopo l'Inter, arriverà il Bologna, poi andremo a Genova, poi aspetteremo il Milan... Con 39 punti sembra tutto facile, ma in realtà non lo è. L'unica certezza è ciò che abbiamo fatto: non possiamo stare qua a piangere o ridere, perché questo campionato è così strano che certi risultati, non pronosticabili, lasciano basiti, lo stesso di Atalanta-Siena. Dobbiamo rimanere sul pezzo e farci trovare preparati a tutto, a me piace la concretezza".</P> <P>Per lo stesso motivo, è presto, per Sannino, per parlare di record da battere. "Arriviamo a 42, intanto - ha affermato -. Raggiunta la quota che regalerà al Siena e a Siena lo straordinario traguardo della serie A, penseremo al resto: i ragazzi devono sentire che ancora non sono arrivati alla fine, poi sarò il primo, quando avranno centrato l'obiettivo, a gioire nel vederli felici e pronti a godersi le meritate vacanze".</P> <P>L'ultima volta che la Robur ha messo piede a San Siro, non è andata benissimo... "Contro il Milan - ha allesso Sannino -, abbiamo perso per manifesta inferiorità. Abbiamo giocato al gatto con il topo, causa una serata storta e valori tecnici differenti. Abbiamo fatto da comparsa: domani sera non dovremo essere né snob, né presuntuosi, ma sapere di avere davanti una grandissima squadra, fatta di campioni reduce da un cambio di allenatore: ho visto giocare i nerazzurri contro il Cagliari, sono motivatissimi, vivi, scendendo nel particolare, pronti a sostenersi e stimolarsi l'uno con l'altro, con la voglia di rimediare a uno svantaggio a tutta velocità. I miei ragazzi, straordinari, dovranno scendere in campo senza volto e senza nome". E sul giovane collega... "Stramaccioni è giovane e motivato - ha sottolineato Sannino - e personalmente sono molto contento per questi ragazzi che hanno la possibilità di affermarsi presto. Lo sapete, sono fatalista: ognuno di noi ha la strada tracciata, Stramaccioni si è trovato al posto giusto al momento giusto. Per lui, già l'Inter Primavera era traguardo, dopo essersi fatto conoscere a livello giovanile. A premiarlo la grande professionalità ed esperienza. Non lo conosco personalmente, ma ho sentito parlare un gran bene di lui e qualcosa vorrà dire: ha le credenziali per poter allenare l'Inter". <BR>Sulla formazione, nessuna dritta. "Io so chi giocherà - ha concluso il tecnico della Robur -, ma non lo dico. Non lo faccio per pretattica, ma per tenere tutti i ragazzi sulle spine fino all'ultimo. Dico solo che sarà una partita diversa dalle altre, perché ogni partita va letta a seconda dell'avversario che vai a incontrare. In questo sono cresciuto molto: quando hai giocatori duttili che ti permettono di interpretare la gara in corsa, devi sfruttarli. Ma senza mai mettere in difficoltà la squadra, partita con la certezza del 4-4-2. I ragazzi sono abituati a mettersi in campo in un determinato modo. Questa stagione è stata una scuola, un'esperienza nella quale ho cercato, come potevo, di entrare nella testa e nel cuore dei ragazzi, fratelli, amici, figli. Ho sempre deciso e sempre deciderò, ma tenendo conto del gruppo". (fedelissimoonline)</P>C1000009adm001adm001sannino.jpgSiNsiena-sannino-inter-1003829.htmSiT1000025100075701,02,03030155
241003064NewsCoppeNapoli-Siena, le pagelle. Top Cavani e Brkic. Flop Larrondo20120321230531napoli, sienaAzzurri in finale contro la Juventus<P>Finale 2-0: 10' Vergassola autogol, 31' Cavani</P> <P>NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis 6; Campagnaro 6, Cannavaro 6.5, Aronica 6; Maggio 6 (39' Dossena 6), Inler 6.5, Gargano 6 (62' Dzemaili 6), Zuniga 6; Hamsik 6.5, Lavezzi 6 (81' Pandev s.v); Cavani 7. A disposizione: Rosati, Britos, Fernandez, Vargas. Allenatore Walter Mazzarri 7</P> <P>SIENA (4-3-2-1): Brkic 7; Pesoli 6, Terzi 6, Contini 5.5, Belmonte 6 (65' Bogdani 6); Vergassola 5.5, Parravicini 6, Rossi 6; Mannini 6 (78' Sestu s.v.), Brienza 6.5; Larrondo 5 (79' Gonzalez s.v.). A disposizione: Farelli, Vitiello, Codrea, Gazzi. Allenatore Giuseppe Sannino 6</P> <P><STRONG><EM>Top Napoli<BR></EM></STRONG>Cavani: è il solito trascinatore, induce all'autogol iniziale e poi chiude i conti da solo, dopo un fantastico assist di Hamsik. Semplicemente El Matador.</P> <P><STRONG><EM>Flop Napoli<BR></EM></STRONG>nessuno</P> <P><STRONG><EM>Top Siena</EM></STRONG><BR>Brkic: torna tra i pali dopo tanto tempo e risponde benissimo. Salva i suoi in più di una occasione.</P> <P><STRONG><EM>Flop Siena</EM></STRONG><BR>Larrondo: chance non sfruttata per l'argentino, poco presente.</P>C1000009adm001adm001cavani.jpgSiNnapoli-cavani-lavezzi-siena-1003064.htmSiT1000017,T1000025100075501,02,03,08030310
251003056NewsCoppeNapoli-Siena: cronaca, risultato e marcatori20120321223531napoli, sienaSegui gli aggiornamenti su IlCalcio24.com<P>Segui su IlCalcio24.com la diretta della semifinale di ritorno di Coppa Italia tra Napoli e Siena. Partita ore 20.45.</P> <P>Finale&nbsp;<STRONG>2-0: 10' Vergassola autogol, 31' Cavani</STRONG></P> <P>ammoniti:&nbsp;Gargano, Mannini, Pesoli&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; espulsi:</P> <P>94' - Termina il match, Napoli in finale.</P> <P>86' - Hamsik vicino al terzo gol.</P> <P>85' - Il Siena si spinge in avanti con Brienza.</P> <P>81' - Dentro Pandev, fuori Lavezzi.</P> <P>78' - Lavezzi calcia alto da buona posizione.</P> <P>71' - Siena ancora in avanti, il Napoli prova a difendersi.</P> <P>65' - Dentro Bogdani nel Siena.</P> <P>62' - Fuori Gargano, dentro Dzemaili.</P> <P>55' - Ci prova il Siena con Brienza.</P> <P>46' - Comincia la ripresa.</P> <P>45' - Termina il primo tempo.</P> <P>39' - Fuori Maggio, problemi muscolari. Dentro Dossena.</P> <P>36' - Ancora avanti il Napoli</P> <P>32' - tiro al volo di Inler para Brkic.</P> <P>31' - Gooooooooooolllll Stupendo contropiede del Napoli con Hamsik che serve Cavani che insacca di testa.</P> <P>20' - Il Napoli gestisce il vantaggio.</P> <P>14' - Parata importante di Brkic.</P> <P>11' - Siena vicino al pari.</P> <P>10' - Goooooooooollll colpo di tacco di Cavani deviato da Vergassola nella propria porta.</P> <P>1' - Comincia il match</P> <P>NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio (39' Dossena), Inler, Gargano (62' Dzemaili), Zuniga; Hamsik, Lavezzi (81' Pandev); Cavani. A disposizione: Rosati, Britos, Fernandez, Dossena, Dzemaili, Vargas, Pandev. Allenatore Walter Mazzarri.</P> <P>SIENA (4-3-2-1): Brkic; Pesoli, Terzi, Contini, Belmonte (65' Bogdani); Vergassola, Parravicini, Rossi; Mannini (78' Sestu), Brienza; Larrondo (79' Gonzalez). A disposizione: Farelli, Vitiello, Codrea, Gazzi, Sestu, Bogdani, Gonzalez. Allenatore Giuseppe Sannino.</P> <P>Arbitro: Valeri </P>C1000009adm001adm001lavezzi 2.jpgSiNnapoli-siena-cavani-lavezzi-bogdani-1003056.htmSiT1000017,T1000025100075501,02,03,08030864
261002986NewsCoppeSiena, i convocati per il Napoli. Assente Destro20120320124531siena, napoliRitorno semifinale di Coppa ItaliaSono 23 i convocati dal tecnico del Siena, Giuseppe Sannino, per la gara di Coppa Italia contro il Napoli. Questo l'elenco completo: Brkic, Farelli, Pegolo; Belmonte, Contini, Del Grosso, Pesoli, Rossettini, Rossi, Terzi, Vitiello; Acosta, Brienza, Codrea, Gazzi, Giorgi, Mannini, Parravicini, Sestu, Vergassola; Bogdani, Gonzalez, Larrondo.C1000009adm001adm001sannino.jpgSiNsiena-sannino-nalooli-1002986.htmSiT1000017,T1000025100075701,02,03,08030170
271001791NewsCampionatiSiena-Catania: i convocati di Sannino20120222110442calcio,serie a,milan,cagliari,pagelle,risultati,marcatori,arbitri,designazioni arbitrali,live partita,serie bwin,coppe europee,convocati,formazioniAssente ReginaldoSono 23 i convocati dal tecnico del Siena, Giuseppe Sannino, in vista della gara di oggi pomeriggio contro il Catania. Restano out Reginaldo, che ha accusato un affaticamento dopo la trasferta di Lecce, Brkic e lo squalificato Del Grosso. Questo l'elenco completo: Farelli, Marcone, Pegolo; Belmonte, Contini, Pesoli, Rossettini, Rossi, Terzi, Vitiello; Angelo, Brienza, D'Agostino, Gazzi, Giorgi, Grossi, Mannini, Parravicini, Vergassola; Bogdani, Calaiò, Destro, Gonzalez.C1000009adm001adm001calaiò.jpgSiNsiena-calaio-sannino-catania-1001791.htmNoT1000014,T1000025100075701,02,03,09030176
281001776NewsCampionatiSiena, Sannino: «Partita vitale contro il Catania»20120222081531sannino, siena, cataniaE` una squadra molto aggressivaAlla vigilia del recupero con il <STRONG>Catania</STRONG>, l'allenatore del <STRONG>Siena</STRONG>, <STRONG>Giuseppe Sannino</STRONG>, confida in un immediato riscatto della squadra dopo&nbsp;la sconfitta&nbsp;rimediata domenica a Lecce: "Ci siamo tutti rimasti male, i ragazzi per primi, per il blackout nell'ultima mezz'ora della partita di Lecce, c'e il rammarico di aver ridato ossigeno a una squadra che ci insegue, ma domani abbiamo subito la possibilità di rifarci: per noi si tratta di una partita vitale, con il Catania non possiamo sbagliare. E' una squadra molto aggressiva, dovremo ispirarci a un principio per noi fondamentale correre, correre, correre. Solo così possiamo fare risultato".C1000009adm001adm001sannino.jpgSiNsannino-siena-catania-1001776.htmSiT1000014,T1000025100075701,02,03,09030113
291001492NewsCampionatiGenoa, Preziosi prepara la rivoluzione20120215173130calcio,serie a,milan,cagliari,pagelle,risultati,marcatori,arbitri,designazioni arbitrali,live partita,serie bwin,coppe europee,convocati,formazioniIn arrivo Sogliano e SanninoCome riporta <EM>Tuttosport</EM>,<STRONG> Enrico Preziosi</STRONG> prepara l'ennesima rivoluzione per il suo <STRONG>Genoa</STRONG> in vista della prossima stagione. I primi cambiamenti si avranno nella dirigenza, dove il ds <STRONG>Stefano Capozucca</STRONG> dovrebbe lasciare in favore di <STRONG>Sean Sogliano</STRONG>, che potrebbe ricomporre la coppia di Varese con l'attuale tecnico del<STRONG> Siena</STRONG> <STRONG>Giuseppe Sannino</STRONG>. C1000009adm001adm001preziosi 2.JPGSiNsannino-preziosi-genoa-1001492.htmSiT1000022,T1000025100075701,02,03030163
301001347NewsCampionatiSiena-Roma: i convocati di Luis Enrique20120212181531calcio,serie a,milan,cagliari,pagelle,risultati,marcatori,arbitri,designazioni arbitrali,live partita,serie bwin,coppe europee,convocati,formazioniTorna Osvaldo<P>Tramite il sito ufficiale la Roma dirama i nomi dei 20 convocati da Luis Enrique in vista della sfida in programma domani sera contro il Siena di Giuseppe Sannino. Mancano all'appello, oltre ai lungodegenti Burdisso e Cassetti e all'acciaccato Fernando Gago, il centrocampista brasiliano Marquinho, annunciato viceversa in precedenza come possibile partecipante alla trasferta. Rientra invece in gruppo Pablo Daniel Osvaldo, che potrebbe partire dalla panchina.</P> <P>PORTIERI: Curci, Lobont, Stekelenburg.</P> <P>DIFENSORI: Heinze, José Angel, Juan, Kjaer, Rosi.</P> <P>CENTROCAMPISTI: Greco, Lamela, Perrotta, Pjanic, Piscitella, Simplicio, Taddei, Viviani.</P> <P>ATTACCANTI: Bojan, Borini, Osvaldo, Totti.</P>C1000009adm001adm001osvaldo.jpgSiNroma-luis-enrique-siena-osvaldo-1001347.htmSiT1000012100075701,02,03030179
311001223NewsCoppeCoppa Italia, Siena-Napoli: le probabili formazioni20120209100457calcio,serie a,milan,cagliari,pagelle,risultati,marcatori,arbitri,designazioni arbitrali,live partita,serie bwin,coppe europee,convocati,formazioniNei bianconeri assenti Destro e Calaiò<P>Queste le probabili formazioni della semifinale d'andata di Coppa Italia, che vedrà di fronte il <STRONG>Siena</STRONG> di <STRONG>Sannino</STRONG> e il <STRONG>Napoli</STRONG> di <STRONG>Mazzarri</STRONG>. Match che inizierà alle ore 20.45 in diretta su <EM>Rai Uno</EM>.</P> <P><STRONG>Siena (3-5-2)</STRONG>: Pegolo, Pesoli, Terzi, Contini; Angelo, Gazzi, Vergassola, Giorgi, Mannini: Reginaldo, Bogdani. A disposizione: Farelli, Belmonte, Rossi, D'Agostino, Brienza, Larrondo, Gonzalez. All.: Giuseppe Sannino.</P> <P><STRONG>Napoli (3-4-2-1)</STRONG>: De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Britos; Maggio, Inler, Dzemaili, Zuniga; Hamsik, Pandev; Cavani. A disposizione: Rosati, Fernandez, Aronica, Dzemaili, Dossena, Lavezzi, Vargas. All.: Walter&nbsp;Mazzarri</P> <P><STRONG>Arbitro</STRONG>: Andrea De Marco </P>C1000009adm001adm001cavani.jpgNoNsiena-napoli-sannino-mazzarri-1001223.htmNoT1000017,T1000025100075701,02,03,08030212
321001204NewsCoppeCoppa Italia, Siena-Napoli: i convocati di Sannino20120208174548calcio,serie a,milan,cagliari,pagelle,risultati,marcatori,arbitri,designazioni arbitrali,live partita,serie bwin,coppe europee,convocati,formazioniIl tecnico ha convocato 19 giocatoriIl tecnico del <STRONG>Siena</STRONG>, <STRONG>Giuseppe Sannino</STRONG>, ha convocato 19 giocatori per l'andata delle semifinali di Coppa Italia contro il <STRONG>Napoli</STRONG>, match che andrà in scena domani sera: Farelli, Marcone, Pegolo; Belmonte, Contini, Pesoli, Rossi, Terzi; Angelo, Brienza, D'Agostino, Gazzi, Giorgi, Mannini, Reginaldo, Vergassola; Bogdani, Gonzalez, Larrondo.C1000009adm001adm001sannino.jpgSiNsiena-napoli-sannino-1001204.htmNoT1000017,T1000025100075701,02,03,08030124

Le nostre Esclusive

notizie calcio
Il Conte pensiero
di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013