calcio mercato
William Hill Casino

LEGA PRO, PREZIOSO PAREGGIO DELL`HINTERREGGIO A POGGIBONSI


Com’è strano il calcio
RSS
15/04/2013 -

Com’è strano il calcio; dolce e amaro, capace di farti gioire e soffrire nel solo spazio di poco tempo. Il paragone con la vita non guasta e la metafora si propone ogniqualvolta si presentano situazioni capaci di farci riflettere che tutto è relativo. Deriva e apice di situazioni pallonare si alternano vorticosamente, talora senza neanche darti il tempo di assaporare quella gioia che vorresti duratura. Scusate la spicciola filosofia, cari lettori, e anche la facile retorica che spesso ci tradisce in maniera ingannevole. Tuttavia, pensiamo da sempre che questo pallone che rotola caparbiamente in un rettangolo di gioco, non riservi soltanto spunti tecnici e tattici da riportare ma, talora, carpisce sentimenti che si confondono con la vita stessa. E, dopo questa premessa, non a caso parliamo di Poggibonsi - Hinterreggio, partita della 30esima giornata, valevole per il campionato di Lega Pro, seconda divisione. E’ quasi dall’inizio del campionato che seguiamo settimanalmente le sorti della squadra di mister Antonio Venuto e siamo stati affascinati dal suo progredire una classifica che, agli inizi, era apparsa subito penalizzante per la squadra calabrese. L’ambiente era tornato sereno, i risultati e il gioco facevano presagire a un campionato tranquillo, almeno sotto l’aspetto del pericolo della caduta nel vortice dei playout. Il lavoro del tecnico Venuto e della sua squadra era ed è sempre molto attenta, fatta di ricerca degli errori commessi e delle cose positive da incrementare. La fatica e il lavoro serio svolto sul campo durante la settimana, come “pane quotidiano” nell’attesa delle ore 14,30 di ogni domenica, normale prassi per la squadra di Reggio Calabria. Poi si spezza qualcosa e il maligno ci mette il dito. La squadra di Venuto subisce un brusco arresto di risultati utili. Sono bastate due sconfitte consecutive, rimediate prima in casa del Chieti e poi tra le proprie mura contro il Foligno, per far ripiombare l’Hinterreggio in zona pericolosa. Ma, a onor del vero, sulla squadra di Venuto pesa non poco la squalifica di una serie di calciatori che compongono l’ossatura portante dei reggini, soprattutto in attacco, dove Paolo Carbonaro che è stato risolutore di molte partite è stato squalificato dal giudice sportivo per ben quattro giornate. Una mazzata per l’Hinterreggio, un fulmine a ciel sereno. E a nulla è valso il ricorso della società reggina, che non è stato accolto. Tuttavia, il non fare drammi da parte di mister Venuto che da sempre sposa la filosofia di non recriminare mai sugli assenti per dare merito ai presenti, è meritevole della logica di non mollare mai, ma di andare avanti ugualmente con forza e determinazione. E non è un caso che il punto guadagnato meritatamente in terra toscana, in casa di un Poggibonsi che sta lottando per un posto nei play off, abbia una notevole valenza psicologica nel compattare la squadra contro tutto e tutti. Purtroppo la 14esima posizione in classifica dell’Hinterreggio non aiuta a stare allegri, tenuto conto che le tre ultime squadre retrocederanno direttamente in Serie D e due dovranno affrontare malinconicamente lo spareggio playout. Mancano quattro giornate al termine del campionato e, conoscendo le qualità di mister Venuto, siamo sicuri che la sua squadra si salverà. Buon sangue non mente mai!

Salvino Cavallaro

 

 

 

 

 

Salvino Cavallaro

Le nostre Esclusive

notizie calcio
Giro d`Italia: a Caltagirone la spunta il belga Wellens
di Ivano Messineo, Mercoledì 09 Maggio 2018
Il Conte pensiero
di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013